Archivio del Blog
ligne
vai all'indice di tutti i post del blog di Francesco

Il blog di Francesco

16 novembre 2009

E dopo 5 mesi di lontananza dal tavolo verde...

...ieri sera siamo tornati più forti (e fortunati) che mai.

Questi i risultati parziali delle 5 partite disputate: 19 a 1, 17 a 3, 12 a 8, 18 a 2 e 10 pari!
Insomma, modestamente si può dire che abbiamo stravinto!!!



Torna su

12 novembre 2009

Il giudizio sui pancakes

Non mi avevano fatto impazzire l'altra volta e confermo la mia opinione: forse non sono fatto per i pancakes e soprattutto per lo sciroppo d'acero ("nonostante ciò, mi sembra che questo non ti abbia impedito di mangiarne tre o quattro!", ndr ). E comunque ripeto quello che già ti dissi: secondo me qualche pallina di gelato sopra ci sarebbe stata proprio bene!

I pancakes hanno a magnasseli gli americani!!! E lo sciroppo d'acero pure, possiamo evitare di importarlo... che se lo tengano loro!
No no... e poi non sono dolci infatti non c'era nemmeno un grammo di zucchero!!! P.S.: ovviamente senza nulla togliere a Francesco eh, ma la prossima volta che li fa potrebbe almeno farmi trovare in casa la nutella... grazie!

Secondo me erano veramente buoni con lo sciroppo d'acero! :-) Ne ho mangiato uno e mezzo (di Francesca)! Un consiglio per Francesco: la prossima volta, subito dopo averli cotti, li devi riempire con lo sciroppo almeno si impregnano tutti e sono più buoni!!!

Sarò di parte ma secondo me erano buoni e comunque abbastanza simili ai "veri e originali" pancakes americani. Alcuni erano un po' troppo bruciacchiati, lo ammetto, ma a mia discolpa posso dire che la padella che ho usato è vecchissima e ormai è talmente sottile che per forza di cose i pancakes o restavano crudi o si bruciavano subito. Insomma, esperimento da ripetere però usando un'altra padella e soprattutto senza utilizzare nessun preparato già pronto ma solo farina, uova e latte.


Torna su

7 novembre 2009

Marco Travaglio a Livorno

Inizio ore 21, tre ore di monologo: sarà terribilmente noioso o molto interessante? :-)

Si accettano scommesse!
  • 14/11/09 12:47  
    Anonymous Lorenzo said...

    ma poi com'era?

  • 14/11/09 15:04  
    Blogger Francesco said...

    Mi è piaciuto molto: nonostante sia durato quasi 4 ore (con solo qualche breve intermezzo musicale di pochi minuti) lui è stato molto bravo e, a differenza di ciò che si poteva temere, non è stato pesante.

    Lo spettacolo parlava della storia italiana degli ultimi vent'anni, da Manipulite a oggi. E soprattutto per chi, come me, non era molto ferrato sul periodo di Craxi, Andreotti & Co., è stato parecchio interessante. Poi ovviamente ha parlato anche di Berlusconi, Dell'Utri, Mangano, ecc.




Torna su

5 novembre 2009

Oggi ho fatto...

...i pancakes secondo la classica ricetta americana.

Siccome però non avevo voglia di preparare l'impasto con il latte, la farina e tutto il resto mi sono affidato a un impasto già pronto, sperando che il risultato fosse ugualmente buono.

Stasera vi saprò dire come sono venuti, intanto gustatevi le foto della preparazione.






E ora, indovinate qual è la foto del risultato finale: sarà questa?


O questa?
  • 5/11/09 17:26  
    Anonymous Marco said...

    tutto il resto = uova

  • 5/11/09 17:43  
    Blogger Francesco said...

    Ora che mi ci fai pensare in realtà il preparato richiedeva di aggiungere solo un uovo e 350 ml di latte... mi vuoi dire che, alla fin dei conti, quel costosissimo preparato altro non era che farina? :-/



Torna su

2 novembre 2009

Il mio primo freeze flash mob

Da Wikipedia:
Con il termine flash mob (dall'inglese flash - breve esperienza e mob - moltitudine) si indica un gruppo di persone che si riunisce all'improvviso in uno spazio pubblico, mette in pratica un'azione insolita corale che non ha alcun senso generalmente per un breve periodo di tempo per poi successivamente disperdersi. Il raduno viene solitamente organizzato attraverso comunicazioni via internet o tramite telefoni cellulari. In molti casi, le regole dell'azione vengono illustrate ai partecipanti pochi minuti prima che l'azione abbia luogo. Il flash mob si presenta come un'azione apolitica, aconfessionale, priva di connotazioni religiose, politiche o sociali. Nel freeze flash mob (dall'inglese freeze - immobile) i partecipanti ad una data ora si fermano restando immobili fino al segnale di fine evento.

Sabato a Lucca ho partecipato al mio primo freeze mob. Il ritrovo era previsto sulle mura al baluardo San Colombano alle 16,30. Lì il coordinatore dell'evento ci ha spiegato che ci saremmo dovuti disperdere nella folla per renderci meno riconoscibili e farci trovare alle 5 in punto in una piazza di Lucca dove uno squillo di tromba avrebbe segnato l'inizio dell'evento.

A quel punto ognuno di noi sarebbe dovuto restare immobile per tre minuti dopo i quali un altro squillo di tromba ci avrebbe informato della fine del freeze mob: solo allora avremmo potuto riprendere a parlare, muoverci e camminare.

L'evento è riuscito particolarmente bene. Purtroppo secondo me il fatto di aver organizzato il mob a Lucca durante lo svolgimento del Lucca Comics & Games ci ha penalizzato in quanto, in una città incredibilmente affollata e piena di giovani travestiti, mascherati e truccati, l'immobilità di trecento persone all'angolo di una piazza sembrava la cosa meno strana di tutte.

Inoltre essere tutti abbastanza vicini l'uno all'altro ha fatto sì che l'effetto fosse meno scenografico di come invece sarebbe stato se ci fossimo trovati in un ambiente più grande e fossimo stati più sparpagliati, così come si vede in alcuni di questi video: Sidney flash mob freeze - World biggest flash mob in Paris - Frozen Grand Central New York).

In ogni caso, ecco i video e le foto dell'evento.













Torna su

Copyright © Francesco Pintus. Tutti i diritti riservati. Design di Francesco Pintus, Muggio e DJI per Kitgrafik.com

Marketing ROI