Archivio del Blog
ligne
vai all'indice di tutti i post del blog di Francesco

Il blog di Francesco

6 gennaio 2008

Perché voglio tornare a Pisa

Visto che in questi giorni in tanti me lo chiedono e tutti se lo domandano, cercherò di spiegare in questo post le ragioni della mia voglia di tornare a Pisa il più presto possibile.

Iniziamo dalla ragione più ovvia, che tutti voi saprete già: lì vive la persona che amo e con la quale sono fidanzato. In questi ultimi mesi dire che ci siamo potuti vedere poco è un eufemismo. Per tutto ottobre e novembre ci siamo potuti vedere meno di un'ora al giorno e neanche tutti i giorni. A Dicembre un po' di più ma comunque, per me, sempre molto poco e infatti mi manca tantissimo. Immagino sia comprensibile la mia voglia di tornare e di riprendere a vederci tutti i giorni, come facevamo un tempo.

Passiamo al secondo motivo, ovvero il lavoro: come tanti di voi già sapranno, io lì a Pisa ho un lavoro come programmatore e sviluppatore web. Mentre il primo periodo ero assunto solo come "collaboratore a progetto", poco prima dell'incidente sono diventato un dipendente a tutti gli effetti. Ho quindi uno stipendio mensile e, ora come ora, sono in malattia (anche se ancora per poco). È pur vero che potrei benissimo farmi prolungare dal mio medico il periodo di malattia però è anche vero che io adesso me la sento di tornare, il lavoro mi piace, mi permette di fare cose che mi interessano e allo stesso tempo di mettere da parte un po' di soldi. L'unico problema che dovrò risolvere sarà quello relativo al "come arrivare a lavoro" visto che ovviamente non ho una macchina e la sede dell'azienda non è vicino a casa ma cercherò di organizzarmi chiedendo qualche passaggio per riuscire ad andarci. Mi dispiacerebbe troppo infatti perdere il posto di lavoro perché, come ho già detto, il lavoro mi piace e son contento di poterlo fare, inoltre devo davvero tanto al mio datore di lavoro e a tutti i miei colleghi che mi sono stati veramente molto vicini quando son stato male.

L' ultimo motivo, ma non certo meno importante, è quello che voglio al più presto riprendere (se ce la faccio) la vita che avevo prima dell'incidente e tornare alla normalità. Questo per vari motivi. Intanto qua a Cagliari mi sto abituando a fare la "vita del malato": mi sveglio tardi, mi rifanno il letto, mi preparano da mangiare, mi riposo dopo pranzo, insomma, tutto tranne che una vita attiva.
Lì invece vorrei tornare a fare le cose che facevo prima di tutto quello che è successo: lavare la casa, fare la lavatrice, stirare, farmi da mangiare, studiare, e via dicendo. Lo so che sarà più stancante ma io ora me la sento e secondo me ce la faccio a fare tutto: ho già provato qualche giorno a Pisa a dicembre e mi sembra di esserci riuscito senza troppi problemi.

Lo studio merita un discorso a parte: lì per studiare ero abituato ad alzarmi presto, andare in sala studio e starci sia di mattina che di sera. Se ce la faccio, compatibilmente con la fisioterapia che dovrò proseguire anche lì a Pisa, vorrei riprendere a farlo. È vero che volendo potrei studiare anche qui ma per come sono abituato io, trovo mille cose che mi distraggono e alla fine combino ben poco, come ora che invece di studiare mi son messo a scrivere questo post! :) Insomma, il discorso dello studio è facilmente applicabile anche agli altri campi: penso che l'unico modo per riprendere davvero a fare le cose sia essere obbligati a farle. Finchè son qua, mi sembra di vivere un'eterna vacanza, senza impegni, obblighi o doveri. Non basta imporsi di fare le cose, se non sono realmente tenuto a farle, trovo sempre un modo per evitarle.


Credo che l'unico modo per vedere se riesco a riprendere la vita che avevo prima, sia provare a farlo. Tanto il rischio è decisamente limitato visto che se proprio non ce la dovessi fare posso chiedere aiuto a un sacco di gente, compresa la nuova arrivata Alice (che abiterà per 8 mesi proprio nella casa sotto la mia :)). Oltretutto se mi servisse una mano posso anche chiedere ai miei genitori di venire a Pisa per aiutarmi. Poi comunque a inizio febbraio (forse anche prima) dovrò tornare qua a Cagliari per subire una semplice ma seccante operazione chirurgica alla rotula, che servirà per togliere il filo metallico (il cui nome tecnico è cerchiaggio) che teneva insieme le ossa e ha permesso alla frattura di ricomporsi. Insomma, il mio trasferimento a Pisa sarà solo un tentativo un po' più lungo di quello fatto a dicembre, che mi servirà per capire se davvero sono in grado di riprendere la mia vita di prima o se è ancora troppo presto: io personalmente me la sento e anche i medici dicono che i tempi sono ormai maturi, speriamo solo che la salute mi assista.

  • 6/1/08 19:22  
    Anonymous biggestopolino ha detto...

    Forse le domande sul tuo ritorno sono state fatte anche perchè fa piacere averti a Cagliari ;) Il tuo posto ora è a Pisa ed è giusto che ritorni, ma non provare a partire prima di aver perso 250 milioni in una partitina a poker nei prossimi giorni.. A presto dr house :P

  • 6/1/08 19:44  
    Blogger Francesco ha detto...

    Ovvio che le domande son state fatte perché siete contenti che io sia qui, lo so e infatti mi fa molto piacere!

    Per quanto riguarda la partita a poker io pensavo però di vincerli quei 250 milioni! Si può fare? :-p


  • 6/1/08 20:38  
    Anonymous biggestopolino ha detto...

    ah, questo lo scopriremo con "rivincita di natale", non illuderti!

  • 8/1/08 11:14  
    Anonymous Anonimo ha detto...

    Ciao cucciolo....io invece ti rivoglio davanti a me quando alzo gli occhi dal mio pc perchè....perchè sei un cucciolo carino e molto molto importante per tutti noi. Un abbraccio forte forte. Maria

  • 9/1/08 22:45  
    Blogger Francesco ha detto...

    Che commento dolce... quasi mi commuovo! :) Grazie tante, davvero!

  • 10/1/08 13:20  
    Anonymous Cla ha detto...

    Il mio commento è superfluo, sai già come la penso su questo rientro, forse un po' "affrettato"...?
    Cmq spero davvero tanto che riesca a mantenere le tue aspettative, perchè vorrebbe dire che tutto è tornato alla normalità, ed è la cosa più importante...
    Ma sono convinta che se anche non fosse così, non lo ammetteresti mai per non creare preoccupazioni.

    Forse avresti potuto mettere qualche parolina in più su Cagliari, almeno che non fosse solo strettamente negativa e legata a "seccature", no?!?!?


  • 10/1/08 16:35  
    Anonymous Francesco ha detto...

    Ma non è questione di ammetterlo, cioè: se anche in questi 15 giorni (perché di due settimane davvero si tratta) dovessi realizzare che fare tutte le cose che facevo prima è per ora troppo stancante per me, ovviamente ne terrò conto dopo l'operazione di febbraio quando dovrò decidere di nuovo quando trasferirmi e tornare a Pisa.
    Stare sempre stanchi o col mal di testa non è per nulla piacevole, ovviamente se così fosse, sarei il primo a non voler tornare su troppo presto.

    Ora però voglio provarci e lo voglio con tutto me stesso, è una sorta di sfida personale ma se non riesco a superarla, dovrò per forza ammetterlo, mentire a me stesso e agli altri non mi farebbe stare meglio, anzi: ora mi sento di poterci provare, se non sono ancora pronto me ne renderò conto e vorrà dire che dovrò aspettare un altro po'.

    Per quanto riguarda Cagliari, era ovvio che non è solo negativa o legata a seccature anche perché sai bene che ogni volta che ho la possibilità di tornarci (Natale, estate ma anche periodi di pausa dalle lezioni o dagli esami) lo faccio sempre e molto volentieri. Però il post si intitolava "Perché voglio tornare a Pisa", ne faccio un altro intitolato "Perché voglio restare a Cagliari"? :-p

    A parte le battute, a Cagliari ci sto bene, ci sono i miei genitori, gli amici e tutte le comodità legate al non vivere da solo ma ora è davvero giunto il tempo per me di provare a tornare a Pisa: me la sento e spero di farcela. Se dovessi stare ancora qui rischierei di finire per sentirmi prigioniero di Cagliari e per provare antipatia verso la mia città, cosa che assolutamente non voglio che succeda e farò di tutto per evitare che accada.

    Tutto chiaro? :)


  • 10/1/08 17:49  
    Anonymous Cla ha detto...

    Per me era chiaro anche da prima, tranquillo!;-P
    è che mi viene spontaneo preoccuparmi, e ho paura che lì ti stanchi o ti sfrutti troppo...so bene che per te è una sfida, e spero con tutto il cuore che tu la vinca e possa tornare alla tua solita vita! però promettimi che non affretterai i tempi e anche se sarai lì, prenderai tutto con un po' di calma...insomma, non strafare!:-)

    Se ho tirato in ballo "Cagliari", non come città in sè, ma come contenitore di tante altre cose, è solo perchè dal tuo post sembrava quasi che fossi stato male e che qui non avessi più nulla...:-(

    ...ci mancherai tanto!

    PS: quale onore, addirittura i caratteri in grassetto!!!;-P


  • 10/1/08 19:48  
    Anonymous macioz ha detto...

    E quindi parti prima della partita del Cagliari...

  • 11/1/08 23:28  
    Blogger Andrea ha detto...

    Fa piacere sapere che tutto sta piano piano tornando alla normalità :-) sarà bello riaverti fra noi! Ci vediamo a pisa!

  • 13/1/08 18:20  
    Anonymous Francesco ha detto...

    Ebbene sì Ste, son partito prima della partita del Cagliari. Ma col senno di poi , ahimè, non mi sembra che mi sia perso molto! :-(

  • 27/1/08 20:22  
    Blogger Francesco ha detto...

    Vergogna! Qui mi crolla il governo e tu non mi fai un post in merito!?! Non ti riconosco più :P



Torna su

Copyright © Francesco Pintus. Tutti i diritti riservati. Design di Francesco Pintus, Muggio e DJI per Kitgrafik.com

Marketing ROI